Sabato 1o dicembre 2022
Sala Thierry Salmon dell’Arena del Sole
ore 11.30


I SEGRETI DELLA TERRA DEI MOTORI
Emilia Romagna, storia di industrie e velocità

CONDUCE Paola Saluzzi
OSPITE Leo Turrini
giornalista, scrittore ed opinionista Sky e Qn

Il motore. Il rumore. Il suono della tecnologia che si fa colonna sonora della vita. Immaginando, finalmente e addirittura, di conciliare la meccanica con il rispetto dell’ambiente, il progresso della tecnica con la tutela della natura. Tutto questo, da sempre, è la Motor Valley. Una terra di promesse, di ricerca e di sviluppo. Tra marchi prestigiosi e icone leggendarie, l’Emilia Romagna da decenni, con le sue auto e con le sue moto, con i suoi ingegneri e con i suoi operai, è una porta aperta sul futuro. È solo dalla scuola, dall’istruzione, dalla formazione che potranno uscire gli eredi di Ferrari e Lamborghini, perché la Terra dei Motori è una storia che si rinnova ogni giorno, nei pensieri e nelle parole di chi considera l’innovazione non uno slogan vuoto, ma una speranza. Che non morirà mai.

TESTIMONIAL

Paolo Barilla

Imprenditore, vicepresidente del gruppo Barilla, l’azienda di famiglia fondata a Parma nel 1877. Dal 1975 al 1989 pilota automobilistico.

Pietro Corradini

Meccanico Ferrari dal 1970, ha affiancato piloti come Jacky Icks, Clay Ragazzoni, Gilles Villeneuve, Niki Lauda, Jody Scheckter, Renè Arnoux, Patrick Tambay e Gerard Berger. Oggi è coordinatore tecnico della Scuderia Belle Epoque, officina specializzata nelle riparazioni di Formula 1 d’epoca.

Horacio Pagani

Nasce in Argentina in una famiglia di origine italiana. Nel 1982 si trasferisce in Italia e la prima attività svolta è quella di operaio metalmeccanico di terzo livello alla Lamborghini. Nel 1991 fonda, a San Cesario sul Panaro in provincia di Modena, la Pagani Automobili. specializzata nella produzione di automobili a elevate prestazioni.

SUGGERIMENTI DI LETTURA A CURA DI BIBLIOTECA SALABORSA

INTERAGISCI CON NOI! SCRIVI QUI LA TUA DOMANDA

9 + 12 =

DOMANDE

Dopo aver approfondito le vostre storie, ci è sorta spontanea una domanda: Vi siete mai interrogati sull’impatto ambientale del processo di produzione automobilistica? Come ad esempio lo smaltimento delle componenti o l’inquinamento atmosferico?

Signor Corradini, lei che ha vissuto tanto e ha assistito all’evoluzione della meccanica, pensa che l’incremento delle tecnologie odierne abbia facilitato o aggravato ulteriormente il processo di smaltimento delle varie componenti delle auto?

Signor Pagani, le sue automobili sono pazzesche e ad altissima prestazione. Quando lei lavora sull’ideazione di una nuova automobile concepisce già l’impatto ambientale che l’auto potrebbe avere? Come si sviluppa nella sua azienda la responsabilità sociale e ambientale e come si applica concretamente nel ciclo di progettazione delle sue hypercars?

Signor Barilla, Lei nasce come pilota, ed è stato appassionante scoprire i suoi successi. Considerata la necessità per un pilota di avere un fisico e una mente molto allenati per gestire la velocità di una gara, come ha portato la mentalità da pilota nella gestione della Sua azienda? la velocità conta anche in Barilla?

Considerato che l’innovazione tecnologica ha avuto un grande impatto nel mondo automobilistico, come pensate che evolverà la meccanica? Cambierà lo sport delle corse a riguardo, cambierà l’idea di sportività, sarà possibile assistere a corse con prototipi totalmente green in termini di materiali e carburanti? Da un punto di vista imprenditoriale è produttivo?

Viviamo in un periodo storico in cui ci viene insegnato che la bellezza è molto importante. Signor Pagani, le sue automobili affrontano il tema del dialogo tra prestazione, bellezza esteriore e bellezza interiore. Che idea di futuro ha Lei portando sul mercato le sue automobili e come questa idea influisce sul senso di bellezza che attribuiamo a noi stessi?

Le sue auto non sono solo belle, ma sono anche molto costose: che messaggio vuole trasmettere questa dinamica a ragazzi della nostra età?  Bellezza e il denaro sono collegate? Come si può scendere più in profondità e far passare la sua idea, la sua visione, a ragazzi come noi che non possono acquistare le sue automobili?